Forse non essenzialmente io, ma io

La mia foto
Bologna (itinerante), Bo, Italy
Nato a Taranto il 6 maggio nel segno del Toro. Il Giallo del collettivo Shingo Tamai, cialtrone poliedrico, dilettante eclettico, onnivoro relazionale, sempre in cerca di piaceri, di vezzi, di spunti e di guerre perse in partenza. L'idea di comparire in questi termini sulla rete è nata da un brainstorming con un amico, Leonardo Chiantini, qualunque fortuna possa avere il suo primo "quaderno di appunti" virtuale, è a lui che vanno i suoi ringraziamenti.
Benvenuti e buona lettura.
Ps. Aggiungetemi su Facebook e, con lo pseudonimo andrelebrogge, su Twitter

sabato 23 aprile 2011

Guerrilla Spam (non) Esiste

SPAM nasce per contrastare il potere massiccio 
della comunicazione mediatica di disinformazione.
SPAM agisce in modo diretto nelle strade, nelle vie,
nei palazzi, nei muri, in modo non invasivo,
non imbrattando, rispettando la città come luogo di tutti.
SPAM agisce in modo libero, autonomo, incensurato,
e il suo unico scopo è comunicare con le persone,
riappropriandole della loro libertà di pensiero ed espressione.
Manifesto Spam
Normalmente non mi occupo mai su Lettere e Giorni di simili argomenti; infatti per vari motivi che non sto qui a spiegare per non ammorbarvi, ho deciso che non fosse questo il posto giusto in cui parlare di ciò che penso a livello politico o sociale, benché certo sia facile (o relativamente facile) riuscire a leggere i concetti che esprimo attraverso aforismi e recensioni varie. 
Diciamo però che in quanto unico autore di queste pagine mi prendo svariati lussi, tra i quali quello di contravvenire alle mie stesse regole. 

Il progetto SPAM nasce a Firenze nel 2010 (anche se da qualche mese comincia a spingersi ben oltre il territorio fiorentino, accarezzando un po' tutto il Chianti), a opera di un gruppo di non ben precisati elementi (e per anagrafica e per numero) con l'unico intento di rendere provocatoriamente consapevoli gli avventori della disinformazione in cui latitano e dell'avvilente società in cui stanno vivendo. 
Le creature di SPAM sono svuotate del contenuto biologico divenendo meri Frankenstein, così  ad esempio gli esseri umani sono provvisti di un apparato riproduttivo che simula le prese di corrente e sono sovraccarichi di antenne che possano far funzionare la loro testa, un grosso televisore.
Non posso far altro che approvare un simile uso dell'arte, convenendo che il ruolo dell'artista o dell'intellettuale sia quello di condire la realtà in cui vive con la sua visione, si spera più spessa, prima ancora di parlare dei contenuti creativi attraverso i quali deciderà di esprimersi.


Può darsi anche che non sia questo il modo per cambiare la realtà, ma certo è uno dei modi per provare a osservarla con uno sguardo meno distratto, diffondendo questa diversa attenzione ed eventualmente anche un sorriso. Amaro.
Sia gloria a Spam e buona lettura.

Nessun commento:

Posta un commento

Commentate, ché solo nello scambio c'è ricchezza per entrambi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget